RubricaRubrica Cerca nel sitoCerca nel sito ModulisticaModulistica WebmailWebmail
Il Dipartimento sui social: Seguici su Facebook Seguici su Facebook Seguici su Youtube Abbonati agli RSS

Contenuti pagina [0] | Menù [1] | Copyright e credits [2]

Dipartimento di Fisica

Sei in »» Master » Utilizzo delle Radiazioni Ionizzanti e Radioprotezione

Utilizzo delle Radiazioni Ionizzanti e Radioprotezione

Negli ultimi anni è emersa una richiesta crescente di utilizzo di radiazioni ionizzanti e materiali radioattivi in diversi settori pubblici e privati, nell'ambito dell’industria, della medicina e della ricerca scientifica . Sebbene gli esempi di applicazioni più significative siano in ambito medico - molteplici sono le attività diagnostiche e terapeutiche che fanno uso di macchine radiogene - l’elenco di possibili applicazioni è rilevante anche in altri ambiti . Per citarne alcuni: industria (con marcato utilizzo per il controllo di componenti meccanici, misuratori di livello e spessore di contenitori alimentari e componenti impiantistici, sterilizzazione di materiali sanitari e presìdi chirurgici); sicurezza (ad esempio il controllo del contenuto dei bagagli in aeroporto, la rivelazione di fumo degli impianti antincendio); sicurezza alimentare (tracci abilità di prodotti irraggiati); ambiente (l’uso dei traccianti radioattivi per monitorare la dispersione e la diffusione degli inquinanti) . Ancora in campo ambientale si deve elencare il problema radon, gas naturale di carattere radioattivo che, in caso di accumulo in ambienti confinati, rappresenta un serio problema di prevenzione lavorativa e sanità pubblica, per la capacità d’indurre gravi patologie in persone esposte . Nell'ambito di Horizon 2020, il Programma Quadro europeo per la Ricerca e l’Innovazione (2014- 2020), il programma europeo congiunto Concert (Radiation Protection Research in Europe) ha recentemente lanciato il suo primo bando transnazionale per supportare progetti di ricerca nel settore della radioprotezione . Tra le finalità della call vi è quella di integrare i percorsi di educazione e formazione con le Università in progetti multidisciplinari . La formazione in materia di radioprotezione è dunque una priorità del nuovo programma di finanziamento UE .

Cerca in Utilizzo delle Radiazioni Ionizzanti e Radioprotezione