RubricaRubrica Cerca nel sitoCerca nel sito ModulisticaModulistica WebmailWebmail
Il Dipartimento sui social: Seguici su Facebook Seguici su Facebook Seguici su Youtube

Contenuti pagina [0] | Menù [1] | Copyright e credits [2]

Dipartimento di Fisica

Sei in »» Obiettivi formativi

Obiettivi formativi

Il dottorato è il terzo livello di formazione al quale potranno accedere sia studenti con una formazione specifica nelle scienze di base quali Fisica, Chimica e Matematica sia studenti con una formazione scientifica inizialmente differente, per esempio Ingegneria, Scienze della Vita, Beni culturali, Geofisica, Chimica e Tecnologie Farmaceutiche (CTF), etc.
Il dottorato intende formare dei ricercatori orientati verso una solida formazione di base che consenta non solo di operare in vasti campi della ricerca nell’area Fisica e Chimica, ma anche di fornire le basi scientifiche e culturali per operare in settori scientifici affini, caratterizzati da un alto grado d’innovazione e sviluppo tecnologico e scientifico. In particolare, ci si propone di formare ricercatori molto qualificati nei settori tecnico-scientifici che fanno riferimento ai differenti ambiti di ricerca, con competenze tali da permettere l'immediato inserimento in strutture di ricerca, anche operanti in settori affini, oppure in strutture pubbliche o private che richiedono un know-how scientificamente e tecnologicamente avanzato o particolarmente specialistico.

Risultati di apprendimento attesi

  • Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge end understanding)

    Alla fine del percorso formativo triennale, il dottorando avrà acquisito una conoscenza approfondita delle scienze di base con particolare attenzione anche agli aspetti metodologici e operativi. In particolare il dottorando acquisterà una conoscenza approfondita di un settore di avanguardia della ricerca, che sarà parte integrante dell’elaborato finale alla fine del triennio, e che lo porterà a confrontarsi positivamente con i ricercatori che operano in quel settore particolare. Oltre alla formazione scientifica di base, particolare attenzione sarà data agli aspetti di valorizzazione della ricerca anche in campo industriale ed in contesti tecnologicamente avanzati.

  • Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)
    Alla fine del percorso formativo triennale il dottorando avrà acquisito una capacità di utilizzare strumenti matematici ed informatici per la modellizzazione di sistemi anche complessi, competenze di laboratorio con padronanza di metodologie di indagine anche sofisticate e capacità di utilizzarle ed implementarle sia per la ricerca di base che applicata. Il corso di base intitolato “Gestione della ricerca, della conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento” e parte del corso di base “Valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale”, guideranno il dottorando verso l’applicazione e la valorizzazione delle conoscenze acquisite, con una capacità di operare professionalmente in ambiti quali il supporto scientifico alle attività industriali, e verso delle conoscenze di contesto e capacità di inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro seguendo l’evoluzione scientifica, tecnologica, industriale ed economica dei settori di riferimento.

  • Autonomia di giudizio (making judgements)
    I metodi di insegnamento, la presenza di docenti provenienti dagli Enti di ricerca, e la spinta verso la curiosità scientifica ed intellettuale tipica di un processo interdisciplinare, faranno da perno perché il percorso formativo sviluppi una capacità di ragionamento critico autonomo, una capacità di progettare e gestire autonomamente esperimenti di elevata complessità acquisita attraverso lo svolgimento di una importante attività di ricerca parte fondamentale della Tesi di Dottorato, una capacità di ideare, pianificare, progettare e gestire sistemi, processi e servizi complessi e/o innovativi.

  • Abilità comunicative (communication skills)
    Il percorso formativo, innanzitutto tramite il corsi di base “Inglese scientifico avanzato”, metterà il dottorando in grado di esporre i risultati della ricerca in conferenze internazionali, e di scrivere in modo autonomo un lavoro scientifico in cui sarà guidato a valorizzare lo stato dell’arte, l’argomento specifico, le metodologie utilizzate e gli sviluppi futuri, di un particolare settore della ricerca. Lo studente acquisirà anche delle buone competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione. Parte del corso di formazione di base “Valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale” fornirà al dottorando le capacità specifiche di valorizzazione della ricerca, anche tramite le abilità comunicative. Queste abilità saranno incrementate anche attraverso una serie di seminari periodici organizzati ad hoc all’interno del dottorato.

  • Capacità di apprendimento (learning skills)
    Il percorso formativo svilupperà: capacità di apprendimento di argomenti e testi scientifici e di interpretazione delle leggi fisiche ed dei modelli matematici; capacità di applicare quanto imparato a contesti interdisciplinari, scientifici e tecnologicamente avanzati, capacità di auto-valutazione del lavoro di apprendimento e di ricerca, i limiti delle proprie conoscenze e l'abilità nel cercare e trovare adeguata bibliografia di approfondimento. Il lavoro di apprendimento del dottorando sarà guidato da un docente tutor, in modo tale che il dottorando possa essere immesso in un contesto di laboratorio, o gruppo di ricerca, fin da subito, in modo che l’interazione possa fare aumentare le sue capacità di apprendimento. Queste saranno ulteriormente incrementate tramite un rapporto costante con gli altri dottorandi attraverso una serie di seminari periodici organizzati ad hoc.