RubricaRubrica Cerca nel sitoCerca nel sito ModulisticaModulistica WebmailWebmail
Il Dipartimento sui social: Seguici su Facebook Seguici su Facebook Seguici su Youtube

Contenuti pagina [0] | Menù [1] | Copyright e credits [2]

Dipartimento di Fisica

Sei in »» Premio P. Bassi - SIF 2017 alla Dott.ssa Michela Del Gaudio

Premio P. Bassi - SIF 2017 alla Dott.ssa Michela Del Gaudio

La dott.ssa Del Gaudio Michela, iscritta al terzo anno del dottorato in “Scienza e Ingegneria dell’Ambiente, delle Costruzione e dell’Energia” presso l’Università della Calabria, è stata scelta dalla Società Italiana di Fisica per ricevere il premio Pietro Bassi “per i suoi contributi al progetto e alla realizzazione della stazione di controllo di qualità dei rivelatori Micromegas per lo spettrometro per muoni dell’esperimento ATLAS a LHC.” Il Prof. Pietro Bassi è stato uno dei maggiori rappresentanti della fisica sperimentale italiana del dopoguerra. Fisico in linea con la migliore tradizione scientifica italiana, ha sempre prediletto lo studio dei fenomeni fondamentali senza mai trascurare lo sviluppo di tecnologie e strumentazioni originali che consentissero di avere a disposizione strumenti efficaci per tali studi. Verso la metà degli anni 50 il suo prestigio scientifico era tale che venne scelto dal CERN per dirigere il progetto di costruzione della prima camera a bolle europea. Il progetto ebbe pieno successo e contribuì in modo determinante a misurare diverse proprietà delle particelle elementari e ad evidenziare per la prima volta la non conservazione della parità nel decadimento degli iperoni. E’ stato uno studioso completo, profondamente coerente, aperto al dialogo, dotato di profondo rispetto per l'altrui personalità, mai disposto a indulgere a demagogiche concessioni che snaturassero la funzione essenziale della ricerca scientifica e del ruolo didattico che l'Università deve svolgere.

Il prestigioso riconoscimento è assegnato ogni tre anni, per onorare la memoria del Prof. Pietro Bassi, ad un giovane ricercatore che si sia distinto nel campo della Fisica sperimentale delle particelle elementari.

La dott.ssa Del Gaudio svolge la sua attività presso il dipartimento di Fisica dell’Università della Calabria, all’interno del gruppo di ricerca guidato dal prof. Marco Schioppa, in cooperazione con il centro di ricerca nazionale per la fisica nucleare INFN e l’organizzazione europea per la ricerca nucleare CERN di Ginevra. La sua attività di ricerca è volta

 

  • all’analisi dei dati raccolti dall’esperimento ATLAS, prodotti dalle collisioni protone-protone ad energia del centro di massa di 13 TeV, alla ricerca di nuove particelle, neutre e a lunga vita media. L’esistenza di queste particelle è previste in modelli teorici che ipotizzano l’esistenza di particelle non interagenti con la materia comune ma che potrebbero essere prodotte ai grandi collisionatori adronici. La scoperta di queste particelle spingerebbe la nostra conoscenza dell’universo ben oltre quella attuale e rappresenterebbe una scoperta senza precedenti.
  • alla costruzione e test dei rivelatori di particelle di nuova concezione, denominati MicroMegas, che saranno installati nello spettrometro a muoni dell'esperimento ATLAS, a partire dal 2019 per migliorare le prestazioni dell’apparato di misura quando l’acceleratore decuplicherà il rateo di collisioni. Ciò consentirà di incrementare notevolmente le capacità di scoperta di segnali di nuova fisica, tanto attesi nel mondo scientifico per completare il Modello Standard delle particelle e delle interazioni fondamentali.

 

 

Il premio sarà conferito in occasione del 103° Congresso Nazionale della Società Italiana di Fisica che si terrà a Trento dal 11 al 15 Settembre 2017 e che vedrà la partecipazione di circa 600 fisici italiani.

La Società Italiana di Fisica è un'associazione non-profit che si occupa, dal 1897, di promuovere e favorire lo studio e il progresso della Fisica non solo nel mondo della ricerca e dell’insegnamento, ma anche nel campo professionale in tutti i suoi settori applicativi (Medicina, Biologia, Informatica, Economia e Finanza, Meteorologia e Climatologia, Ambiente, Archeometria, Beni Culturali e altri). 

Archivio